19 Settembre 2020
news

Allievi/e: Atletica Grosseto seconda a Campi. Fantazzini, Giannella e ancora Zuri sugli scudi

09-06-2013 15:45 - news generiche
Nelle foto di Andrea Renai: il podio di società femminile. Sotto: il podio dei 3000 metri vinti da Giannella; Eric Fantazzini impegnato nel martello; Gaia Zuri all´arrivo dei 400 ostacoli; l´arrivo dei 200 donne; Marco Scantamburlo chiude la sua cavalcata solitaria sugli 800 e ancora il podio di società femminile (nella versione scaricabile)
Fiamme Gialle Simoni in campo femminile per un solo punto (156 a 155) sull´Atletica Grosseto Banca della Maremma (che era in testa dopo la prima giornata) col Cus Palermo terzo per due punti sulla Sestese Femminile, poi Libertas Runners Livorno e Toscana Atletica Empoli Nissan; in campo maschile invece vince l´Intesatletica con 147 punti su Acsi Campidoglio Palatino (139), poi Enterprise Benevento e quarta l´Atletica Livorno per un punto sull´Atletica Grosseto Banca della Maremma. Sono questi i verdetti di squadra della Finale dei societari Allievi e Allieve di Campi Bisenzio per il raggruppamento del Tirreno, organizzata dall´Atletica Campi Universo Sport. Decisive in campo femminile le staffette 4x400 conclusive, con Fiamme Gialle vincenti in 4´09"53 e Grosseto al sesto posto in 4´21"33. Tra gli Allievi invece non determinante la vittoria in staffetta della Campidoglio Palatino che ha prevalso sul Centro Atletica Piombino e Intesaatletica. Le squadre sono state premiate da Alfio Giomi presidente della Federatletica e da Emiliano Fossi, sindaco di Campi Bisenzio. Presenti anche Alessio Piscini, presidente Fidal Toscana, Ferrero Cerretelli, assessore allo sport del Comune di Campi e Salvatore Gaziano, responsabile dell´ufficio sport del Comune di Campi Bisenzio.

Nella seconda giornata tra i risultati di rilievo per i colori toscani il successo in apertura di Eric Fantazzini dell´Atletica Livorno che migliora il proprio primato personale portandolo da 62,28 a 62,45 e rimanendo a soli 55 centimetri dal limite per i Mondiali di categoria a Donetsk, reagendo anche a un nullo al suo primo lancio che poteva compromettere la gara.
Netto progresso anche per Gaia Zuri della Sestese Femminile che vince la sua terza gara su tre, quella dei 400 ostacoli, in 1´06"81 (aveva 1´09"33) in una gara coraggiosa caratterizzata da partenza davvero decisa e una "tenuta" nella seconda parte di gara.
Doppietta di prestigio per Alessandro Giannella del Centro Atletica Piombino che in un combattuto 3000 metri vince in 9´40"60 dopo la vittoria con primato personale del sabato sui 2000 siepi in 6´35"54. Giannella è stato anche secondo con la 4x400 in terza frazione.

Di valore il successo sui 200 (sotto la pioggia e controvento -1,1) di Alessia Niotta della Sestese Femminile in 25"25, su chiara Torrisi (25"51), Alice Mangione (che aveva vinto i 400 nella prima giornata, 25"70) e, quarta, Gloria Rontani del Cus Pisa Atletica Cascina (che aveva vinto i 100, 26"07).
Esaltante anche la vittoria di Marco Scantamburlo dell´Atletica Grosseto Banca della Maremma che ha vinto gli 800 nei quali è stato in testa dal primo all´ultimo metro chiudendo in 1´55"10.
Vincono con prestazioni sotto i propri limiti anche Emilio Marconi sui 400 ostacoli in 55"95 e Filippo Lari nell´alto (1,93) entrambi dell´Atletica Livorno, Sofia Mancioli dell´Atletica Prato nell´asta (3,20), Eleonora Contini nel giavellotto con 33,55 e Martina Bonistalli nel lungo con 5,10, entrambe della Libertas Runners Livorno, Federico Beconcini della Toscana Atletica Caripl nel peso con 14,34

Da segnalare anche le vittorie di Simone Forte dell´Acsi Campidoglio Palatino che nel lungo con un secondo salto a 6,81 vince fermandosi a 4 centimetri dal personale e la cavalcata solitaria di Silvia Ingrassia del Cus Palermo che chiude in 2´16"36 sugli 800 (primato personale per lei).

Fonte: Carlo Carotenuto

Realizzazione siti web www.sitoper.it