27 Maggio 2019
[]
news

BERLINO 2009 - ATLETI AZZURRI DELLA TOSCANA

24-08-2009 - news generiche
L´amarezza si legge in faccia a Nicola Vizzoni, ma il capitano azzurro sdrammatizza come nel suo carattere nelle dichiarazioni del post gara. "Questo è lo sport. Vorrà dire che Berlino avrà portato più fortuna al mio corregionale Marcello Lippi con la Nazionale di calcio che a me".
Questo in estrema sintesi è il primo approccio con la presenza degli atleti toscani ai 12i Campionati Mondiali di Atletica di Berlino 2009, una spedizione purtroppo senza medaglie per l´atletica azzurra.
Certo l´atleta di Pietrasanta non può gioire per un nono posto con 73,70m, dopo un primo lancio fuori settore a oltre 76m e l´ottavo posto - e conseguente serie di ulteriori 3 lanci - mancata per due centimetri, ma in fin dei conti l´allievo di Riccardo Ceccarini ha centrato ancora una volta la qualificazione ai mondiali, poi la finale (76,95m) e infine l´ingresso nella top ten mondiale. Alle soglie dei 36 anni, senza il banale taglio alla mano occorso a Milano dopo gli assoluti, Vizzoni ha dimostrato di poter competere per posizioni di vertice e magari ambire ancora a un nuovo importante traguardo, come l´argento olimpico conquistato a Sidney nel 2000. La vis agonistica, la tranquillità e la maturità in pedana, saranno - più del suo palmares - gli opportuni stimoli verso i prossimi traguardi, in primis gli europei 2010 di Barcellona, per questo "giovane" di belle speranze.
Non ci si aspettava nulla di particolare, se non una prova di carattere, da parte del pisano Daniele Meucci, per la prima volta presente in una simile ribalta.
Al fianco dei migliori interpreti africani delle lunghe distanze, sui 5000m il ventiquattrenne dell´Esercito ha recitato il copione come richiesto, senza fronzoli e senza timori. Nella prima batteria si è inserito con autorità nel gruppo che si è giocato la qualificazione alla finale (tra loro anche il grande Kenenisa Bekele), correndo per oltre 3km a ritmi sotto il proprio personale, poi progressivamente ha perso terreno quando l´andatura è aumentata e i cambi di ritmo lo hanno costretto a cedere. Il caldo di un afoso pomeriggio nord europeo ha fatto poi il resto e così, superato un difficile momento al quarto chilometro, Meucci ha poi concluso 14° in un più che dignitoso 13´ 37" 79. "Alla prima esperienza mondiale ho corso non troppo lontano dal personale, sono comunque contento." Queste le prime parole a caldo del pisano, che comunque, maturata la giusta consapevolezza in simili palcoscenici, potrà già dal prossimo anno esprimersi al meglio, magari su distanze più lunghe.
Maurizio Checcucci non è sceso in gara, ma lo abbiamo comunque visto e sentito con appropriati interventi nello studio RAI prima delle semifinali della staffetta, e soprattutto nel campo di riscaldamento assieme ai compagni della staffetta 4 x 100m prima della finale. Il poliziotto fiorentino (al pari di Riparelli) ha svolto al meglio il ruolo di riserva di quella che è stata una delle migliori staffette veloci azzurre degli ultimi anni. Le scelte tecniche del responsabile della velocità azzurro Di Mulo hanno portato a lasciare fuori Checcucci, che, con serenità e saggezza, ha recitato bene il ruolo dell´atleta più esperto del gruppo, dando il proprio supporto per creare la giusta amalgama e serenità tra gli staffettisti. Se a 35 anni Maurizio è riuscito a ottenere un nuovo personal best (ricordiamo il 10"26 a Les Chaux de Fonds, Svizzera, il 28 giugno), perché non aspettarsi ancora qualcosa di analogo anche nel 2010 in vista degli europei di Barcellona?
E allora aspettando l´appuntamento clou del prossimo anno, l´atletica toscana si congeda da Berlino guardando con fiducia al futuro, con la speranza di inserire nel team che andrà in catalogna anche altre pedine che negli ultimi tempi hanno già vestito la maglia azzurra in importanti contesti internazionali, come William Frullani, Francesca Doveri, Stefano La Rosa, Audrey Alloh.
Adesso l´atletica leggera toscana torna adesso a concentrarsi all´interno dei propri confini, con le ultime tappe del Gran Prix Banca Monte dei Paschi di Siena, l´assegnazione degli ultimi titoli toscani delle categorie giovanili, i campionati italiani allievi/e in programma a Grosseto a ottobre.

Fonte: Andrea Bruschettini

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]