25 Agosto 2019
[]
news

CAMPIONATO DI SOCIETA´ ASSOLUTO SU PISTA 2009 - Finali

28-09-2009 - news generiche
Nel week end testè trascorso si sono svolte in quattro sedi le finali del Campionato Italiano di Società Assoluto su pista.
Come semplici cronisti lasciamo ai dirigenti (centrali e periferici) e ai tecnici il giudizio sulla valenza di questa manifestazione che è al suo secondo anno di vita (è nata insieme al Top Challenge), limitandoci a segnalare come da più parti si siano levate critiche alla formula.
Le società toscane erano presenti in tutte e quattro le località prescelte per ospitare la varie finali.
Eccole. Caorle (Finale Oro uomini): Atletica Firenze Marathon e Atl. Virtus C.R. Lucca. Sulmona (Finale Argento uomini e donne): Toscana Atletica Caripit (u), Toscana Atl. Empoli Nissan, Atletica Firenze Marathon e Assi Banca Toscana (d). Formia (Finale A1 uomini). Atletica Livorno e Assi Banca Toscana (u), Atletica Sestese Femminile (d). Comacchio (Finale A2 donne): Cus Pisa Atletica Cascina. Montecassiano (Finale A3 donne): Atletica Livorno.
Nel complesso le nostre società si sono onorevolmente comportate e diversi atleti hanno riportato successi personali.
Nella nostra rassegna vogliamo iniziare proprio dalla finale A3 donne di Montecassiano, l´unica che ha visto il successo finale di una nostra squadra: l´Atletica Livorno.
Le brave livornesi hanno prevalso sulla squadra di casa (Atl. Montecassiano) al termine di due combattute giornate di gara per 514,5 punti contro i 482,5 delle marchigiane, lasciandosi alle spalle compagini di grosso prestigio quali l´ACSI Palatino Campidoglio, il Cus Sassari e la Ginnastica Comense.
Sugli scudi due lanciatrici: Aurora Scoli, che si è aggiudicata il lncio del peso (m. 11.89) e il disco (m. 41.58) e la martellista Elisa Magni che si è imposta con la misura di m. 52.00, lasciando la seconda ad oltre sei metri. Podio più alto anche per la triplista Francesca Argelassi, impostasi con la misura di m. 11.04 ottenuta all´ultimo dei sei salti.
Ottimi i secondi posti di Michelle Girardi (m. 200 in 25.70) - la Girardi è giunta terza nei 100 in 12.49 dietro all´azzurra Salvagno e alla Bassani - di Irene Antola (1500 in 4:45.67) - la Antola si è classificata 4° anche nei 5000 - della Letizia Poli (asta con m. 3.50), mentre la Argelassi ha trovato gloria anche nel lancio del giavellotto ottenendo la misura di m. 37.46.
Ma adesso torniamo alla Finale Oro disputatasi a Caorle.
L´Atletica Firenze Marathon, senza risultati individuali eclatanti, ha chiuso la competizione al sesto posto raggranellando 409,5 punti (la competizione è stata vinta dalla Atletica Riccardi con 522 punti), dopo aver chiuso al quarto posto la prima giornata, preceduta dalla Atl. Virtus Lucca che poi è terminata all´ottavo posto (p. 385).
La classifica individuale migliore è stato il secondo posto di Dario Ceccarini (martello a m. 61,96) dietro a Marco Lingua, (nell´occasione con la maglia della Lib. Catania) primo con un lancio a m. 68.86.
Da segnalare anche il terzo posto di Paolo Natali nei 3000 siepi (9:03.60) che è terminato ottavo nei 5000 metri.
Preziosi i punti portati alla classifica dei fiorentini dal mai domo Leandro Mangani (7.01/14.98), dai lanciatori Giovanni Tubini (peso a m. 15.73), Federico Apolloni (disco a m. 51,91) e Marzio Guidi (giavellotto a m. 63.72); bene anche l´ostacolista Marco Cappetti (15.66/54.17).
Da tener presente che la compagine del Gen. Cantini era l´unica squadra a non beneficiare della presenza di atleti militari e dell´apporto significativo di atleti stranieri.
Discorso quasi identico per l´Atl. Virtus C.R. Lucca che aveva chiuso sorprendentemente la prima giornata al terzo posto dietro alla Riccardi e alla "multinazionale" Bruni Pubbl. Atl. Vomano.
Le non perfette condizioni fisiche di Manura Pereira Kuranage, tuttavia quinto assoluto nei 400 metri (48.56), ma solo 13° nei 200 (22.28), hanno ovviamente influito sul punteggio.
Buono invece l´apporto del keniano Joseph Boit giunto quarto nei 1500 (3:50.49) e decimo negli 800 (1:54.09), di Andrea Giovannelli, impegnato sia sui 5000 che nei 3000 siepi, di Francesco Nocerino, sesto tempo dei 400 ostacoli (54.38), di Luigi Gonnella (7.00/15.06) e di Giacomo Puccini, secondo nel giavellotto (m. 65.50), miglior classifica individuale.
A Sulmona (Finale A argento) la Toscana era presente sia in campo maschile che in quello femminile.
La classifica migliore è stata ottenuta dalle ragazze del Vicepresidente Claudio Marchetti della Toscana Atletica Empoli Nissan, giunte al quarto posto con 446 punti (la vincitrice. Atl. Bergamo 1959 che ha collezionati 483), mentre l´Atletica Firenze Marathon e l´Assi Banca Toscana sono terminate rispettivamente all´11° e 12° posto.
Cinque i successi individuali conquistati dalle nostre ragazze. L´ukraina Ganna Melnichenko in Frullani si è imposta nei 100 ostacoli (13.89) e nel lungo (m. 6.28 con 1,9 di vento contro) stabilendo due delle migliori prestazioni tecniche della giornata. Alla fortissima eptathleta dell´Assi Banca Toscana ha risposto la freschezza di Audrey Alloh che si è aggiudicata i 100 metri in 12.16 ed è terminata terza nei 200 (25.25), davanti al "caporal maggiore" Chiara Bazzoni (Toscana Atl. Empoli Nissan) e alla compagna di squadra Camilla Fiorindi.
Gradino più alto del podio per Ambra Julita (Atl. Firenze Marathon) nel disco (m. 43.30), per Elena Mazzantini (Toscana Atl. Empoli Nissan) nel giavellotto (m. 43.98).
Fra gli uomini in gara a Sulmona non molto da dire. La Toscana Atletica Caripit è terminata al 10° posto con 411 punti . Sarebbero bastati una decina di punti in più e la classifica sarebbe stata ben diversa.
A livello individuale degni di nota il secondo posto nei 5000 (14:14.16) e il quarto nei 1500 (3:54.58) del keniano Julius Too Kipkurgat.
Anche a Formia (Finale A1) erano presenti sia gli uomini che le donne toscani.
L´Atletica Sestese Femminile ha ottenuto la miglior classifica di società, terminando al terzo posto con lo stesso risultato della seconda (p. 462). Due le vittorie individuali: Arianna Toppi si è imposta nel getto del peso con la misura di m. 11.69, mentre Bianka Kertusha ha vinto la gara di giavellotto lanciando l´attrezzo a m. 39.82.
Bene anche Giada Bertucci terza nei 400 e quinta negli 800 oltre che trascinatrice della 4x400 (Farinola, Conte, Carnasciali, Bertucci) ad un ottimo terzo posto finale.
Molte altre atlete andrebbero nominate. Lo facciamo sicuri di tralasciarne alcune: Barbara Trallori (lungo), Viola Africa (asta), Beatrice Farinola (400 ost), Claudia Tavelli (2° martello), Angelica Valentini (marcia).
In campo maschile a Formia erano impegnate l´Atletica Livorno e l´Assi Banca Toscana. Ottavo posto per i livornesi e decimo per i fiorentini dell´Assi.
Maurizio Checcucci è rientrato, come gli capita ogni anno, nell´ambito della società che lo ha lanciato nel mondo dell´atletica ed ha ripagato la fiducia con la vittoria nei 100 metri (10.65) ed una insolita apparizione nel salto in lungo (!) dove ha toccato i m. 6.16 spinto indietro da un vento dispettoso (- 2.5 m/s).
Nelle fila dei livornesi un altro ritorno alle origini. Quello di Nicola Vizzoni che si è imposto nella specialità favorita lanciando a m. 73.23 davanti al "delfino" Lorenzo Rocchi (Assi) autore di un discreto m. 66.11. Anche per Nicola una insolita puntata nel lancio del peso dove è giunto settimo con un lancio a m. 12.45.
Ritorno alle gare anche per Riccardo Calcini (Assi) che abbandonati gli abiti del tecnico di asta e prove multiple si è cimentato nel lancio del disco (m. 38.90) e nel giavellotto (m. 41.63).
Altre vittorie toscane quelle di Andrea Lemmi nel salto in alto (m. 2.21) con Claudio Stecchi (Assi) a m. 1.90. Rivincita per il fiorentino nell´asta dove si è imposto con m. 4.80 in una gara che ha visto il livornese Luca Marsi saltare m. 4.40 e poi cimentarsi nel giavellotto dove ha ottenuto la misura di m. 56.11.
Bene nel complesso anche Matteo Andreani (Atl. Livorno), quarto tempo dei 200 (21.75) e nei 110 ost. (14.92), di Tommaso Lisa (Assi), secondo negli 800 metri (1:55.72) con il livornese Joao Neves Junior con il quinto tempo (1:57.75).
Degne di segnalazione anche le prestazioni di Giovanni Gregori (Assi), Andrea Alberto (Atl. Livorno) nei 400 ost e salto in lungo.
Ed eccoci infine a parlare della Finale A2 svoltasi a Comacchio dove era di scena il Cus Pisa Atletica Cascina che ha conquistato un ottimo terzo posto finale (p. 455) davanti a società di blasone quali la Sisport Fiat, la Bentegodi di Verona e l´Amsicora di Cagliari.
Anna Salvini ha dominato i lanci (peso e disco) imponendosi con le misure di m. 13.75 e 48.24. Anna Bongiorni ha conquistato due preziosi secondi posti nelle due prove di velocità (12.39/25.23), contribuendo a portare la staffetta 4x100 al quinto posto.
Bene anche la Pamela Del Terra (quarto tempo dei 400 metri: 59.43 e settimo degli 800: 2:22.03), come pure Ambra Garzella e Irene Pregazzi (3° nel salto in alto con m. 1.65). Francesca Balloni e Ilaria Mariotti sono terminate al sesto e settimo nella gara vinta dall´azzurra Trapletti.
Ottimo secondo tempo della staffetta 4x400 composta da Del Terra, Papini, Parlanti e Garzella.

In sostanza una rassegna caduta in un periodo dell´anno ormai privo di motivazioni per gli atleti. Per la Toscana comunque una buona prova di insieme, in attesa che dalle giovani leve giungano le buone notizie che tutti ci aspettiamo.

Fonte: Gustavo Pallicca

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]