13 Novembre 2019
[]
news

Con Anna Bongiorni e Ivan Mach Di Palmstein l´atletica toscana nella storia agli italiani giovanili indoor

18-02-2010 - news generiche
L´atletica toscana ha vissuto un momento di grandi soddisfazioni lo scorso week end ad Ancona in occasione della 35a edizione dei campionati italiani giovanili indoor.
Sullo slancio di un 2009 che ha visto gli under 20 toscani (categorie allievi e juniores) più volte medagliati ai campionati nazionali di categoria, convocati in maglia azzurra e anche sul podio di importanti manifestazioni internazionali, dal Banca Marche Palas della città marchigiana sono arrivate 14 medaglie, di cui 4 d´oro.
Non è mera contabilità quella dei numeri delle medaglie, perché rappresenta in primis la qualità che il movimento giovanile toscano riesce ad esprimere.
Oltre a questi quattro successi, bisogna aggiungere ben due nuovi primati italiani di categoria, di cui uno raggiunto senza vittoria.
Pare strano, ma nella gara dei 60m allieve sono giunte sul traguardo con lo stesso tempo, 7"52, sia Judy Udochi Ekeh che Anna Bongiorni. La lettura del fotofinish ha assegnato la vittoria alla nigeriana della Reggio Event´s, che, ancora in attesa della cittadinanza italiana, lascia però alla sprinter del CUS Pisa Atletica Cascina la gloria degli annali con il nuovo primato italiano allieve. La figlia d´arte, più volte azzurrina nel 2009, toglie infatti dopo 26 anni il record di 7"54 a Rita Agotzi.
Fa invece il suo esordio da protagonista tra gli juniores Ivan Mach di Palmstein, che, passato nell´inverno dalla Libertas Livorno alla Riccardi Milano, centra il titolo italiano dei 60hs correndo in 7"89, nuovo primato italiano di categoria. Già vincitore della Gymasiade pochi mesi fa a Doha. Mach di Palmstein in batteria aveva corso in 7"92, eguagliando il primato che apparteneva a Luca Zecchin.
Un´altra protagonista del 2009 con la maglia azzurra è Anna Visibelli. La ragazza dell´U.P. Policiano Arezzo Atletica continua a crescere, e, ancora nella categoria allieve, ha fatto proprio il titolo del lungo con il nuovo personale di 6,13.
Dall´asta juniores maschile viene l´oro di Claudio Michel Stecchi. Il primatista italiano indoor di categoria vince la gara saltando una misura per lui "ormai standard": 5,10m.
L´ultimo oro della rassegna marchigiana ha la firma del massese Jonathan Pagani (Bruni Pubblicità Atletica Vomano) che ha vinto il peso promesse con 15,44m
La carrellata sulle medaglie d´argento toscane si apre con Anna Pau (Atletica Prato), seconda nell´alto allieve con 1,74m dietro alla campionessa mondiale di categoria, Alessia Trost; Camilla Florindi (Atletica Firenze Marathon) seconda nei 60hs juniores con 7"67; Ester Silvan (Assi Giglio Rosso) con 3,60m seconda nell´asta juniores; la massese Giulia Pennella (Fondiaria Sai Atletica) seconda nei 60hs con 8"48; e infine l´unico secondo posto maschile, grazie a Massimo Marsili (Cus Pisa Atletica Cascina) nei 60m juniores corsi in finale in 6"92.
Non meno preziose delle precedenti, le medaglie di bronzo conquistate tutte al femminile dall´atletica toscana: Rebecca Palandri (Toscana Atletica Empoli Nissan) terza nei 60hs allieve in 8"90; Selene Lazzarini (Toscana Atletica Empoli Nissan) terza nel lungo juniores con 5,73m; Debora Da Prato (Libertas Runners Livorno) terza nel peso juniores con 12,27m; e infine Consuelo Ciotoli (CUS Pisa Atletica Cascina) al terzo posto negli 800m promesse con 2´15" 12.

Fonte: Andrea Bruschettini

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]