18 Luglio 2019
[]
news

Due successi e tredici podi complessivi per gli atleti toscani ai Campionati italiani indoor allievi e juniores

21-02-2012 09:51 - news generiche
Joao Junior Neves Bussotti - foto di Giancarlo Colombo-FIDAL
Al Banca Marche Palas di Ancona sono stati assegnati nel week end i titoli italiani delle categorie allievi e juniores. Gli atleti delle società toscane sono tornati con un bottino di due successi e tredici medaglie complessive.
Le vittorie sono andate alla pratese Sofia Mancioli nel salto con l´asta allieve e al livornese Joao Junior Neves Bussotti nei 1500m juniores.
La quindicenne dell´Atletica Prato, allenata da Riccardo Calcini, ha avuto la meglio sulle avversarie in modo perentorio, entrando in gara con successo al primo tentativo alla misura di 3,20, quando le altre fallivano e concludevano alle sue spalle. Poi ha suggellato il successo con il valicamento dell´asticella posta a 3,40m.
Negli 800m juniores il portacolori dell´Atletica Livorno Neves Bussotti, allenato da Saverio Marconi, si è fatto trovare pronto nella parte conclusiva della gara prendendosi il successo in 3´59"23. La trasferta dell´atleta di origini mozambicane è stata poi arricchita anche dalla medaglia d´argento negli 800m, chiusi in 1´52"90.
Tra i piazzamenti da podio, la gara forse più emozionante per i colori toscani l´ha offerta il salto triplo allieve, dove si è avuta l´esplosione di Jasmine Al Omari e la conferma di Benedetta Cuneo.
Entrambe dell´Atletica Firenze Marathon, si sono presentate ad Ancona in virtù di due prestazioni di assoluto rilievo, siglate entrambe nella stessa gara disputata nell´impianto indoor del Mandala Forum di Firenze, ovvero il 12,56m con cui la Cuneo si era presa il primato toscano allieve indoor e il 12,26m con cui la Al Omari poco prima aveva stimolato la Cuneo stessa alla grande misura.
Al Banca Marche Palas tutto si è invertito, con la Al Omari (allenata da Leandro Mangani) capace di giungere a 12,62 per conquistare la medaglia d´argento dietro alla primatista italiana di categoria, la veneta Ottavia Cestonaro. Sul gradino più basso del podio è comunque salita anche la Cuneo (allenata da Paolo Tenti), con la misura di 12,27m
Jasmine Al Omari (ragazza di origini giordane) aveva anticipato al sabato il piazzamento colto alla domenica nel triplo, con un altro secondo posto nel lungo - sempre alle spalle dell´inarrivabile Cestonaro - saltando a 5,94m.
Secondo gradino del podio centrato anche dalla valdelsana Irene Siragusa (Atletica 2005) nei 60m juniores. La diciottenne allenata da Vanna Radi ha passato i due turni eliminatori (7"59 e 7"56 in semifinale) per poi chiudere la finale in 7"56 alle spalle dell´emiliana di origini nigeriane Judy Ekeh.
Sei infine le medaglie di bronzo conquistate da Giulia Aprile (Atletica Firenze Marathon) nei 1000m allieve corsi in 3´01"40; Rebecca Palandri (Toscana Atletica Empoli Nissan), 8"98 nei 60hs juniores; Anna Pau (Atletica Prato) nell´alto juniores concluso con 1,72m; Letizia Marzenta (Atletica Firenze Marathon), 3,60m nell´asta juniores; la staffetta juniores femminile Atletica Firenze Marathon (Mara Gorini, Ann Caroline Denielsen, Ginevra Masini, Eleonora Caprara) terza nella 4x200m in 1´45"53; e Marcel Lamont Jacobs (Virtus Cassa Risparmio Lucca) capace di saltare 7,23m nel lungo maschile.
Tanti comunque i giovani toscani under 18 (categoria allievi) o under 20 (categoria juniores) che si sono messi in luce, guadagnando la finale dopo i turni di qualificazione, o giungendo in posizioni a ridosso del podio.
L´ultimo fine settimana di febbraio vedrà ancora l´atletica italiana impegnata al Banca Marche Palas di Ancona per l´assegnazione degli scudetti assoluti e promesse.
A Firenze invece martedì 21 febbraio si gareggerà per l´ultima indoor toscana della stagione al Mandela Forum.

Fonte: Andrea Bruschettini

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]