22 Novembre 2019
[]
news

FIRENZE RIABBRACCIA LA COPPA ITALIA DI ATLETICA

19-05-2011 09:37 - news generiche
Sabato 4 e domenica 5 giugno lo stadio Luigi Ridolfi torna ad ospitare l´evento che lo scorso anno fece registrare un grande successo di partecipazione e di pubblico.

FIRENZE, 18 maggio 2011 - Per il nono anno consecutivo, da quando nel 2003 venne inaugurato il nuovo stadio di atletica Luigi Ridolfi, Firenze torna ad organizzare un evento di atletica di grande spessore. Sabato 4 e domenica 5 giugno è in programma, infatti, la Coppa Italia: la manifestazione di punta a livello societario già ospitata lo scorso anno, che pone di fronte le migliori otto formazioni maschili e femminili italiane.

Carabinieri, Atletica Riccardi Milano, Fiamme Oro, Assindustria Sport Padova, Atletica Cento Torri Pavia, Aeronautica, Fiamme Gialle, Bruni Pubblicità Atletica Vomano Teramo tra gli uomini; Camelot, Assindustria Sport Padova, CUS Parma, Atletica Studentesca Cassa Risparmio Rieti, Forestale, Fiamme Azzurre ed Esercito, Audacia Record Atletica di Roma a livello femminile, sono le società che in diretta televisiva si contenderanno l´ambito trofeo che darà l´accesso ai vincitori alla Coppa dei Campioni per club 2012.

La formula di gara prevista premierà lo spettacolo in quanto gli atleti si confronteranno uno per club in ciascuna specialità del programma; i sedici team protagonisti della competizione fiorentina schiereranno quindi le proprie migliori pedine in ciascuna gara, e questo, oltre a privilegiare lo spettacolo, porterà sulla pista e sulle pedane del Ridolfi molti campioni del movimento atletico nazionale.

Anche se le formazioni saranno ufficializzate solo in prossimità dell´evento si possono già ipotizzare alcuni protagonisti: nel triplo maschile lo scontro tra l´argento europeo indoor Fabrizio Donato (Fiamme Gialle) e l´astro nascente della specialità, il ventiduenne Daniele Greco (Fiamme Oro); nei 100m le Fiamme Gialle potranno scegliere tra il vicecampione europeo della 4x100m Simone Collio o l´ex argento europeo indoor sui 60m Fabio Cerutti, da opporre all´altro componente della staffetta azzurra Emanuele Di Gregorio (Aeronautica); nell´asta si giocheranno il posto per le Fiamme Gialle il primatista italiano ed ex campione mondiale Giuseppe Gibilisco e il ventenne fiorentino, vicecampione mondiale juniores, Claudio Stecchi.
A livello femminile, nei 100m attesa per la ventitreenne fiorentina Audrey Alloh (Fiamme Azzurre) già arrivata quest´anno a 11"65; nei 400m si contenderanno il successo le due compagne di nazionale e coautrici del record italiano della 4x400m Marta Milani (Esercito) e Maria Enrica Spacca (Forestale); mentre nei 5000m sarà la volta dell´ex medaglia di bronzo dei 3000m indoor Silvia Weissteiner (Forestale).

Il nome di grido che riecheggia al momento è però quello di Andrew Howe che, dalle dichiarazione rilasciate alla stampa sportiva italiana, sembra intenzionato a tornare in pedana nel salto in lungo proprio in occasione della Coppa Italia di Firenze.
Il reatino in forze al C.S. Aeronautica è infatti uno degli atleti di punta del movimento azzurro a livello internazionale in virtù del suo titolo europeo del 2006, dell´argento mondiale del 2007 e dei numerosi altri titoli conquistati in
una carriera finora eccezionale ma minata negli ultimi anni da un serio infortunio al tendine d´Achille.
Dopo una delicata operazione che gli ha consentito di tornare in gara lo scorso anno, giusto in tempo per conquistare un sudatissimo quinto posto agli europei di Barcellona, il 2011 dovrà rappresentare il momento della conferma del suo talento, e la pedana dello stadio Luigi Ridolfi potrà essere il giusto trampolino di lancio per la sua rinascita agonistica.

La presentazione ufficiale dell´evento si terrà mercoledì 1 giugno 2011 alle ore 12,30 in Sala Incontri di Palazzo Vecchio a Firenze. Interverranno, fra gli altri, il vicesindaco del Comune di Firenze Dario Nardella, l´assessore allo sport della Regione Toscana Salvatore Allocca e il presidente della Fidal Franco Arese. La Stampa è invitata.

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]