02 Ottobre 2020
news

IL COMUNE DI FIRENZE PREMIA I SUOI CAMPIONI

31-08-2010 - news generiche
Questa volta il Comune di Firenze, e nella fattispecie Dario Nardella, Vice Sindaco con delega allo sport, hanno fatto le cose veramente in grande.
Lodevole l´iniziativa di premiare in Palazzo Vecchio due atleti fiorentini che si sono fatti onore recentemente in campo internazionale, conquistando medaglie e registrando primati, ma era impensabile che il tutto sarebbe avvenuto nel Salone dei Cinquecento sotto lo sguardo interessato ma benevolo del "Genio della Vittoria", l´opera che Michelangelo Buonarroti eseguì negli anni 1533-34 per adornare la tomba monumentale di Giulio II (Giuliano Della Rovere), ma che poi - non essendo stato realizzato il sepolcro in tempo utile - finì nel 1565 collocata nella grande sala ricca di straordinarie opere vasariane.
I due atleti fiorentini premiati, inutile ricordarlo, sono stati: Maurizio Checcucci, anchor man della staffetta 4x100 azzurra che ha conquistato l´argento e il primato italiano ai Campionati Europei di Barcellona, e Claudio Michel Stecchi, il giovane saltatore con l´asta che a Moncton (Canada) nel corso dei Campionati Mondiali Juniores ha saputo arrivare alla medaglia d´argento stabilendo nel contempo, con la misura di m. 5.40, il proprio primato personale.
Dario Nardella ha consegnato ai due azzurri il "Giglio d´argento", mentre Eugenio Giani, nella veste di Presidente del C.O.N.I. provinciale, ha premiato i due atleti con un gagliardetto dell´ente rappresentato.
Era presente inoltre Marcello Marchioni,nella duplice veste di membro della Giunta Nazionale del C.O.N.I. e Presidente dell´Assi Giglio Rosso, la società che annovera nelle sue file i due atleti. In effetti Checcucci gareggia con la maglia della Polizia di Stato, ma le sue origini lo riconducono alla società del Viale dei Colli. Stecchi invece è rimasto fedele ai colori bianco-rossi che furono anche del padre, Gianni, del quale pare avviato a ricalcare le orme.
La Fidal Nazionale era rappresentata da Marcello Bindi, consigliere nazionale, mentre quella regionale dal Presidente Vicario Alberto Tozzi (anche presidente del panathlon fiorentino) e dal segretario generale Riccardo Ingallina. Presenti diversi i soci A.S.S.I. e altri dirigenti della F.I.D.A.L. Toscana.
Ed è stato proprio l´argomento societario che il Vice Sindaco Nardella ha toccato nelle parole che hanno preceduto la premiazione. Prima nel ricordare la grande tradizione fiorentina nello sport e nell´atletica in particolare, per poi soffermarsi sull´eccellente e faticoso lavoro che viene svolto nelle società, i cui frutti, come quelli che oggi sono stati celebrati, gratificano e danno giusto riconoscimento al lavoro dei tecnici e dei dirigenti.
Anche i premiati hanno detto la loro.
Maurizio Checcucci, gareggerà ancora al Meeting di Padova e alla Notturna di Milano fresco del prestigioso record italiano nella staffetta 4x100 (38.17), una specialità che ha dato all´Italia tante soddisfazioni sia in campo olimpico che mondiale ed europeo.
Il giovanissimo Stecchi, classe 1991, osserverà un giudizioso periodo di riposo per tornare a mettersi a fine ottobre a disposizione di Vitaly Petrov, il tecnico che fu maestro di Bubka e che lo segue a Formia insieme a Yelena Isinbayeva, e del tecnico nazionale fiorentino Riccardo Calcini, presente anche lui alla cerimonia insieme al padre Gianni, sempre più deciso a sostenere la carriera sportiva del figlio e non solo quella. Ma di quest´ultimo aspetto è prematuro parlare.

Fonte: Gustavo Pallicca

Realizzazione siti web www.sitoper.it