02 Ottobre 2020
news

Indoor al Ridolfi: Mach DI Palmstein si migliora, Cioli si conferma

03-02-2013 10:19 - news generiche
Nel meeting indoor "Caccia al minimo" che si è tenuto sabato 2 presso gli impianti del Ridolfi a Firenze sui 60 metri maschili (13 le batterie di qualificazione, una in più rispetto a sabato 26 gennaio) si conferma Enrico Cioli della Toscana Atletica Caripl che vince stavolta in finale con 6"94 (un centesimo più lento che nella precedente uscita del 26 e 6"98 in batteria, in questo caso un centesimo più veloce che il 26) e quindi resta a un solo centesimo dal minimo per i Tricolori assoluti. Secondo in finale come il 26 ancora il livornese Promessa ostacolista delle Fiamme Gialle Ivan Mach di Palmstein che si migliora di 8 centesimi rispetto al 26 e fa 7"00, centrando al centesimo il minimo Promesse per i Tricolori; terzo Filippo Bruschi, anche lui Promessa (Atletica Firenze Marathon) con 7"09, mentre quarto è lo Junior Alessio Mazzola dell´Atletica Prato che fa 7"14 che è anche minimo per i Tricolori Junior.

Come già accaduto il 26 Mach Di Palmstein vincerà anche la serie unica dei 60 ostacoli in 8"11 (in netto progresso rispetto all´ 8"29 di sette giorni prima che era a sua volta abbondantemente sotto il limite per i tricolori assoluti). Secondo ancora una volta Marco Cappetti dell´Atletica Firenze Marathon che non va oltre 8"66 davanti ai due portacolori della Prosport specialisti delle prove multiple, Matteo e Tommaso Piazza, campione toscano di prove multiple.

Sui 60 piani donne (7 le batterie di qualificazione) a vincere è ancora un´atleta tesserata per una società non toscana: Martina Fugazza della Bracco Atletica Milano con 7"80 (aveva corso in 7"78 in batteria al pari di Valentina Lensi Juniores dell´Atletica Livorno che chiuderà terza in finale con 7"85; per lei comunque entrambi i crono sono minimo per i Tricolori anche Promesse), Seconda in finale è stata Alina Cravcenco dell´Atletica Brescia con 7"84 in finale (7"79 in batteria).

Sui 60 ostacoli Giulia Pennella dell´Esercito sbaraglia la concorrenza con 8"31 (8"35 in qualificazione), davanti a Francesca Doveri la valderana dell´Esercito reduce dai Tricolori di prove multiple di Ancona che chiude con 8"43 in finale (8"50 in batteria); quarta Alessandra Graciano del Cus Genova (9"00), terza è Paola Pennella della Sestese Femminile con 8"88 (8"81 in batteria, minimo per i Tricolori assoluti), mentre è quinta la vincitrice della prova di sette giorni fa, Jaya Campinoti della Toscana Atletica Empoli Nissan 9"18, davanti a Silvia Zecchi dell´Atletica Prato con 9"19 e 9"06 in batteria (entrambi limiti per i Campionati italiani Promesse).
Sui 60 ostacoli Allieve si migliora Gaia Zuri della Sestese Femminile che corre in 9"06 (9"07 in batteria) davanti a Eleonora Chelli della Pietrasanta Versilia con 9"19 e da Virginia Zanobetti (anche lei come la Zuri al primo anno di categoria) campigiana della Toscana Atletica Empoli Nissan che chiude terza con 9"23.

Sui 60 ostacoli Allievi Donatello Dallai dell´Atletica Prato vince (col minimo) in 8"45; sui 60 ostacoli Juniores vince Mattia Contini della Libertas Runners Livorno con 8"21 (minimo anche questo).

In contemporanea si sono svolte all´esterno dell´impianto anche le gare di martello Cadetti e Cadette e di marcia 2 km Ragazzi e Ragazze. Questi i rispettivi vincitori: Alessandro Ermini (Atletica Futura, con 38,18), Sara Fuduli (Libertas Runners Livorno con 40,32); Ciregia Leonardo (Atletica Grosseto Banca della Maremma, 10´32"7), Camilla De Angelis (Libertas Runners Livorno, 11´56"1).

Risultati completi come sempre nell´apposita sezione del sito

Fonte: Carlo Carotenuto

Realizzazione siti web www.sitoper.it