21 Agosto 2019
[]
news

LA TOSCANA SI AGGIUDICA IL QUADRANGOLARE DI CAMPI BISENZIO

12-06-2012 00:57 - news generiche
Organizzato con la consueta maestria dallo staff della Atletica Campi Universo Sport si è svolto sabato 2 giugno sulle piste e pedane dello Stadio Emil Zatopk un interessante quadrangolare riservato alla categoria cadetti e cadette di Emilia Romagna, Lazio, Umbria e Toscana, con la formula dei due atleti gara.
La rappresentativa Toscana si è imposta nella classifica delle due categorie al termine di un entusiasmante duello con i pari età della Emilia Romagna.
I cadetti e le cadette toscane si sono infatti imposti con 385,0 punti sulla forte rappresentativa dell´Emilia Romagna che ha totalizzato 367,0 punti e si è imposta nella categoria femminile con il punteggio di 194 a 184 sui toscani, i quali, a loro volta, hanno primeggiato nella categoria maschile infliggendo ai colleghi emiliano-romagnoli per severo distacco di 201,0 punti a 173,0.
Lazio e Umbria hanno fatto da comprimari terminando, nell´ordine, al terzo (259,5 punti) e al quarto posto (108,5 punti).
Nel corso della manifestazione non sono mancati i risultati di rilievo.
Su tutti quello di Yohannes Chiappinelli, classe 1997 cadetto tesserato per la Montepaschi Uisp Atletica Siena, che ha mancato per un soffio la miglior prestazione italiana di categoria dominando la gara dei 1000 metri nel tempo di 2:30.1 che sfiora il 2:29.7 fatto segnare dall´indimenticato Cosimo Caliandro il 2 agosto 1997 a Sportilia. Yohannes ha fatta gara solitaria, lasciando il secondo (Simone Bernardi di Imola) a 2:40.0 ed ha segnato la miglior prestazione italiana stagionale.
Alessia Niotta dell´Atl Costa Etrusca si è imposta negli 80 metri piani facendo segnare un probante 9.8 che costituisce la miglior prestazione italiana stagionale.
La stessa Niotta a Bologna nel corso dei camp Italiani UISP sui 300 piani cadette avevarealizzato con il tempo di 40.72 il nuovo record toscano della specialità, battendo il precedente limite che apparteneva a Elena Braida (41.1) e risaliva al 1994.
Quella degli 80 piani femminili è stata una delle gare più avvincenti dell´intero programma. Infatti anche la seconda arrivata, Eleonora Iori del Mollificio Modenese Cittadella, è stata accreditato dello stesso tempo della Niotta, tempo che è stato sfiorato (9.9) anche dalla terza arrivata: Laura Fattori dell´Atletica Reggio.
Sempre parlando di velocisti è da segnalare la bella vittoria del rappresentante dell´Emilia-Romagna Diego Pettorossi negli 80 piani nel tempo di 9.0 che gli ha permesso di regolare i due toscani: Umberto Mezzaluna del Centro Atletica Piombino e Duccio Cianti dell´Assi Giglio Rosso terminati nell´ordine con la stesso tempo di 9.1.
Le gare degli ostacoli maschili sono andate entrambe agli atleti toscani. Negli 80 ostacoli si è imposto Francesco Rettori dell´Atletica Sestese nel tempo di 40.6 mentre Niccolò Fonti dell´Atletica Grosseto Banca di Maremma ha vinto i 300 ostacoli in 40.6.
Altro successo per il grossetano Dan Panov che si è imposto nel salto in alto, unico atleta a superare il limite del metro e ottanta (1.82).
Nella prova femminile sugli ostacoli bassi la vittoria è andata a Gaia Zuri dell´Atletica Sestese Femminile, vivaio inesauribile di giovani talenti, che si è imposta nel tempo di 44.8 (equivalente di 44.94) e quindi nuova migliore prestazione toscana. Il precedente limite di 44.95 apparteneva a Domitilla Bindi.
Anche Leonardo Fabbri dell´Atletica Firenze Marathon è salito ai vertici nazionale della categoria, lanciando il peso a m. 17,70, nuova miglior prestazione stagionale italiana della specialità.
La società organizzatrice ha avuto il piacere e la soddisfazione di vedere un sua atleta salire sul gradino più alto del podio. E´ stata infatti Virginia Zanobetti dell´Atl. Campi Universo Sport a primeggiare negli 80 metri ostacoli con tempo di 11.9.
Una bella manifestazione nel complesso, conclusasi con la saga delle staffette 4x100 che, in entrambe le categorie, hanno visto il successo degli atleti toscani.

Fonte: Gustavo Pallicca

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]