23 Novembre 2020
news

Lemmi e Siragusa stelle al Toscanaindoor, spettacolo sui 400 maschili. Assegnati i primi titoli regionali

17-02-2014 22:27 - news generiche
Andrea Lemmi, il livornese delle Fiamme Gialle, nel salto in alto vince con 2,20 metri, primato personale stagionale e per un solo centimetro seconda sua misura di sempre nell´impianto fiorentino, nella prima manifestazione indoor questo pomeriggio al Mandela Forum, la prima giornata dei Campionati toscani indoor open. Una gara dalle grandi emozioni se si pensa che Lemmi aveva sbagliato due volte la sua seconda misura della serata, 2,10 m, per poi andare in crescendo e d´orgoglio una volta tirato il relativo sospiro di sollievo. Dopo aver superato i 2,20 e lasciato a 2,14 Lorenzo Biaggi (Riccardi Milano) e a 2,10 Eugenio Rossi (Biotekna Marcon) che sembravano avere la gara in pugno, Lemmi non ha nemmeno tentato una misura superiore. Il titolo toscano è andato a Matteo Baldi della Montepaschi Uisp Atletica Siena, quinto assoluto, con 1,97.
Una delle gare più emozionanti è stato il salto in lungo uomini che si è deciso solo nel finale: Manuel Lenzi dell´Atletica Livorno al penultimo salto con 6,89 passa in testa scavalcando lo Juniores del Centro Atletica Piombino Matteo Mercati che aveva appena saltato 6,81. Nell´ultimo salto Lenzi si migliora ancora e va a 6,93. Risponde Mercati che salta 6,97 col quale vince il titolo toscano assoluto oltre a quello Juniores.
Nel salto triplo donne ha dato dimostrazione di classe Rebecca Palandri, la fiorentina dell´Acsi Italia Atletica che due settimane fa aveva vinto la medaglia d´argento ai Tricolori Juniores nei 60 ostacoli. Vince la gara con 12,25 mentre il titolo toscano va a Teresa Bruni dell´Atletica Sestese Femminile con 11,74.
Sui 400 metri ultima serie al fulmicotone. Sul rettilineo finale si presentano in quattro: lo Junior Julian Bellucci Bag dell´Atletica Firenze Marathon, chiudendo in 51"06, è quarto prima dei 40 metri finali ma ha benzina per passare Wihlhelm Gaggioli della Toscana Atletica (51"13), Alessandro Bacci dell´Atletica Livorno (51"29) e Tommaso Lisa degli Assi Giglio Rosso (51"29).
La stella dei 200 metri donne è l´azzurra dell´Atletica 2005 Irene Siragusa, già medaglia d´argento l´estate scorsa agli Europei Under 23 e ai primi posti delle liste stagionali nazionali sia sui 60 che sui 200. Sulla difficile pista da 160 metri dell´impianto fiorentino vince in 25"40 confermando il titolo toscano vinto lo scorso anno.
Nel salto in alto donne è affare tra due atlete delle prove multiple: Serena Capponcelli del Cus Pisa Atletica Cascina la spunta con 1,80. Eleonora Bacciotti dell´Atletica Firenze Marathon è seconda col primato personale stagionale con 1,78. Terza è Anna Pau dell´Atletica Prato con 1,74 che gli vale il titolo Promesse. Al quarto posto con 1,72 Erica Marchetti del Cus Pisa Atletica Cascina reduce dal successo di Ancona che nel fine settimana con 1,68 le è valso il titolo italiano Allieve. La Capponcelli in precedenza aveva vinto anche il lancio del peso con 14,10, davanti alla compagna di squadra Anna Salvini (13,84) e alla stessa Bacciotti (12,59).

Altri titoli toscani assoluti sono andati: sui 200 metri uomini a Wilhelm Jacopo Gaggioli (Toscana Atletica, 23"38, primo anche tra gli Junior dopo aver vinto la penultima serie delle 15 che si sono disputate; sui 400 donne a Carlotta Batacchi (Atletica Firenze Marathon, 59"73); marcia 5 km uomini a Gianluca Picchiottino (Virtus CR Lucca, 23´05"98, primo anche tra gli Junior); marcia 3 km donne a Ilaria Galli (Atletica Firenze Marathon, 14´55"12); asta uomini a Andrea Lorenzini (Atletica Firenze Marathon, 4,40); peso uomini: Giacomo Lazzeri (Atletica Firenze Marathon con 12,58, gara vinta da Marco Carlini dell´Avis Macerata con 15,57); infine, ultime gare della serata i 1500: tra gli uomini vince Matteo D´Intino (Atletica Firenze Marathon, primo anche tra gli Junior, in 3´59"90); tra le donne gara vinta da Claudia Finelli (Reggio Events) in testa dall´inizio che chiude in 4´47"87 e titolo toscano alla Juniores al primo anno dell´Assi Giglio Rosso Sabrina Affortunati, che le è restata coraggiosamente in scia per quasi tutta la gara e ha chiuso in 4´51"42.

Domani, martedì, la seconda giornata di gare, a partire dalle 15.40.

Nelle immagini dall´alto in basso: Andrea Lemmi in volo, il podio del salto in lungo, Rebecca Palandri vincitrice del triplo, la volata accesa nella serie dei migliori dei 400 uomini (nelle foto di Andrea Renai). A seguire: il podio dei 200 donne con Irene Siragusa sul gradino più alto, il podio del salto in alto donne (con Lemmi cerimoniere), Andrea Lemmi dopo la fine della gara (nelle foto di Carlo Carotenuto).

Fonte: Carlo Carotenuto

Realizzazione siti web www.sitoper.it