23 Novembre 2020
news

L´olimpiade londinese degli atleti toscani

17-08-2012 18:04 - news generiche
Nicola Vizzoni (foto di Giancarlo Colombo FIDAL)
La XXX Olimpiade estiva dell´era moderna ha visto la presenza a Londra di tre atleti toscani. In una spedizione di poco meno di 40 atleti, ha brillato per i colori azzurri il bronzo del laziale Fabrizio Donato nel salto triplo, assieme ad altri risultati che hanno portato le maglie italiane tra le prime otto al mondo e la necessità  di riscattare velocemente la deflagrante notizia della positività  di Schwazer.
E´ entrato nella finale del martello il versiliese Nicola Vizzoni. Nonostante una qualificazione stentata (74,79m) in finale ha reagito al meglio scagliando l´attrezzo a 76,07m per cogliere l´ottavo posto. A quasi 39 anni, giunto all´olimpiade dopo vari infortuni che dall´inverno ne hanno rallentato la preparazione, il portacolori delle Fiamme Gialle ha ancora mostrato grinta, onorando il ruolo di capitano della nazionale che ormai gli compete ad ogni uscita della squadra italiana.
Ne 5.000m e 10.000 è stato invece presente il pisano Daniele Meucci, che, proprio sulla distanza più lunga, ha fatto il suo esordio olimpico chiudendo ventiquattresimo (28´57"46) dopo aver seguito il gruppo di testa nella prima parte di gara, per poi pagare i cambi di ritmo successivi. Nei 5000m invece non è riuscito a superare lo scoglio della batteria, chiudendo settimo la prima serie in 13´28"71, mostrando una condotta di gara più aggressiva.
La 4x400m femminile ha invece visto ai blocchi di partenza della prima batteria la senese di Sinalunga Chiara Bazzoni che ha corso ufficiosamente in 52"7. il testimone poi passato di mano in mano a Enrica Maria Spacca, Elena Bonfanti e Libania Grenot è stato portato al traguardo in 3´29"01, settimo posto in batteria e undicesimo tempo complessivo.

Fonte: Andrea Bruschettini

Realizzazione siti web www.sitoper.it