11 Dicembre 2018
[]
news

Meucci tricolore di mezza maratona: secondo a Verona dietro a Kibor delle Alpi Apuane

16-02-2014 14:27 - news generiche
Daniele Meucci (Esercito) e Valeria Straneo (Runner Team 99 SBV), rispettando in pieno il pronostico della vigilia, si sono laureati questa mattina a Verona campioni italiani assoluti 2014 di mezza maratona. I due azzurri si sono imposti nella prova tricolore sui 21,097km, celebrata quest´anno nel contesto della settima edizione della "Giulietta & Romeo Half Marathon", terminando le loro fatiche rispettivamente in 1h02:44 e 1h09:45. Meucci è giunto secondo nella classifica generale, alle spalle del keniano William Kibor (GP Parco Alpi Apuane, 1h00:51), precedendo l´ugandese Wilson Kipkemei Busiemei (US Quercia Trentingrana, 1h03:06) e la promessa (dunque campione nazionale al limite dei 23 anni) Rachik Yassine (Atl Cento Torri Pavia), autore di un buon 1h03:18. Passaggio di 29:20 ai 10km per Meucci, che ha preferito lasciare fin dal via la compagnia di Kibor (28:31), per concentrarsi sul ritmo e sul confronto tricolore (44:33 ai 15km, Yassine a 1 secondo). Alle spalle dei primi, crono significativi anche per Gianmarco Buttazzo (Esercito, 1h03:26) e per Simone Gariboldi (Fiamme Oro, 1h03:45). Tra gli Juniores, titolo tricolore ad Alessandro Giacobazzi (La Fratellanza 1874, 1h09:04).
Tredicesimo assoluto Manuel Cominotto dell´Atletica Firenze Marathon in 1h05:26. Trentanovesimo assoluto Massimo Mei dell´Atletica Castello in 1h07:14. Per le Alpi Apuane completano gli arrivati Scialabba (1h07, 42esimo), Del Nista (1h09), Fantasia (1h12), Caruso (1h14) e Zampolini (1h17).

Nella gara riservata alle donne Valeria Straneo ha corso a lungo al fianco di Anna Incerti (Fiamme Azzurre, 1h10:10 finale), al punto che nei passaggi dei 10km (32:50) e dei 15km (49:40) le due azzurre - rispettivamente vice campionessa del mondo e campionessa europea in carica - sono transitate praticamente appaiate. Negli ultimi chilometri, però, la Straneo ha acquisito il margine sufficiente a staccare la palermitana (1h02:52 contro 1h03:05 al 19esimo chilometro), andando a centrare l´appuntamento con la maglia di campionessa d´Italia. Tredicesima tra le donne Gloria Marconi (Calcestruzzi Corradini Rubiera) in 1h16:26. Diciottesima tra le donne Claudia Dardini del GS Lammari che ha chiuso in 1h17:22. Ventiquattresima Denise Cavallini (GS Lammari, 1h20:14), trentaseiseima Veronica Vannucci (Atletica Castello, 1h22:50).

"Oggi abbiamo visto non solo una splendida Valeria Straneo - il commento del direttore tecnico organizzativo Massimo Magnani - ma anche una Anna Incerti che, a pochi mesi dalla gravidanza, sta recuperando la piena efficacia a passi da gigante. In campo maschile, segnali più che confortanti per Daniele Meucci, ma considero positive anche le prove di Buttazzo e Gariboldi".

Fonte: Carlo Carotenuto / Ufficio stampa Fidal

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata