17 Novembre 2019
[]
news

Non solo medaglie da Grosseto: tanti toscani nella top ten degli italiani allievi

06-10-2009 - news generiche
Come anticipato nel precedente comunicato, concludiamo la panoramica degli atleti toscani ai Campionati italiani allievi di Grosseto parlando di coloro che si sono messi in luce con posizioni a ridosso del podio, conquistando la finale o attestandosi nelle prime posizioni nelle graduatorie finali.
Tante quinte posizioni, alcune soddisfacenti altre con un po´ di amaro in bocca.
Ottimo approdo alla finale dei 400hs per Luca Giangravè (Atletica Massa Carrara) che corre con il secondo tempo di qualificazione, chiudendo secondo la prima batteria in 54"53, alle spalle del bronzo mondiale di categoria Bencosme. La finale però vede scatenarsi sulla scia del vincitore - manco a dirlo appunto il piemontese Bencosme- gli altri atleti di vertice della specialità così che il podio rimane sotto i 53", e con 54"77 Giangravè si conferma cogliendo il quinto posto. Medesima posizione per Marco Rosadini (U.P. Policiano Arezzo Atletica) nel triplo con un ventoso 14,30 (+2,7), per Letizia Marzenta (Atletica Sestini) con 3,10m nell´asta;. Filippo Girardi (Atletica Livorno) nella marcia.
Nei 100 femminili oltre al successo della Bongiorni si registra la buona prestazione della valdelsana Irene Siragusa. La portacolori dell´Atletica 2005, dopo il 12"52 (+0,4) con cui ha vinto la terza batteria, chiude sesta la finale in 12"69.
Buona la presenza delle toscane nel triplo con Teresa Bruni (Atletica Sestese Femminile) sesta con 11,61m (+2,4), davanti a Lisa Maccioni (Atl. C.R. Pistoia e Pescia) con 11,40m.
Dalle pedane dei lanci giungono il settimo posto di Gessica Serra (Atletica Firenze Marathon) con 44,25m nella classifica combinata delle due serie del martello femminile, e di Francesca Argelassi (Atletica Livorno) nella classifica combinata del giavellotto con 37,53m.
Stesse posizioni in pista per la portacolori della società organizzatrice, l´Atletica Grosseto Banca Della Maremma, Martina Rossi, nella 5km di marcia e per Alessandro Bacci (Atletica Livorno). Il livornese entra in finale nei 400m con il terzo tempo in 50"17, e chiude poi settimo una grande finale corsa su ritmi sostenuti (i primi tre sotto 49, dal quarto al sesto sotto 50) in 50"61.
Nella marcia maschile l´unico ottavo posto, con Luca Messeri dell´Atletica Livorno.
Nei 100 hs femminili le nostre portacolori centrano entrambe le finali: nella finale A Silvia Zecchi (ALP Prato) termina settima in 15"09; mentre nella finale B Giusy Giangarè (Atletica Massa Carrara) finisce seconda in 15"37 (-1,9) e Virginia Falsetti (Assi Banca Toscana Firenze) settima in 15"82; mentre nei 400hs Beatrice Farinola (Atletica Sestese Femminile) manca di un centesimo la finale correndo in 1´ 06"33.
Concludono la top ten, il decimo posto di Serena Barbagli (Atletica Sestini) con 2,90m nell´asta; Joao Junior Neves (Atletica Livorno) decimo in 1´ 58"40 nella classifica combinata delle due serie corse negli 800m; e ancora Lucrezia Briglia (Atl. Massa Carrara) medesimo piazzamento nei 3000m con 11´ 03" 29.
Ricordiamo poi l´accesso alla finale dei 110hs, dominati da Mach Di Palmstein, anche di Mattia Bortoli (Virtus Lucca) che aveva corso in batteria in 14"46 (+1,7).
Proprio lo sprinter lucchese è lo sfortunato interprete della 4x100m della Virtus Lucca, poiché strappandosi dopo pochi metri di gara nell´ultima frazione, conclude zoppicando ma comunque regalando la dodicesima piazza al proprio club (44"66), poco più indietro l´Atletica Livorno, sedicesima in 45"29.
Nella 4 x400m maschile la stessa Atletica Livorno chiude decima in 3´ 31" 61, mentre la Virtus Lucca coglie la diciannovesima piazza in 3´ 38" 86.
A livello femminile la staffette veloce registra il quattordicesimo posto del CUS Pisa Atletica Cascina (51"02), mentre diciassettesima è l´Assi Banca Toscana Firenze (51"66) e ventunesima l´Atletica Firenze Marathon (52"47)
Dulcis in fundo con l´ottavo posto nella 4x400m dell´Atletica Sestese Femminile in 4´ 10"70 e il quattordicesimo dell´Atletica Firenze Marathon in 4 19"57.
Impossibile elencare ancora tutti gli altri bravi atleti che, oltre a raggiungere il minimo per essere a Grosseto, hanno comunque lottato, se non per posizioni di vertice, quantomeno per mostrarsi all´altezza di un simile contesto.
L´organizzazione maremmana, come sempre nello stile consolidato in anni di meeting e grandi manifestazioni sotto la regia di Alfio Giomi, ha lasciato tutti soddisfatti. L´appuntamento quindi sulla gloriosa pista dello stadio Zecchini e sulle pedane dell´adiacente campo scuola Zauli, è tra meno di un anno, quando dal 30 giugno al primo luglio si assegneranno le maglie tricolori assolute.
L´atletica toscana invece non si ferma, e guarda già al prossimo fine settimana, con la rappresentativa regionale cadette e cadetti impegnata a Desenzano sul Garda nei Campionati italiani individuali e per regioni di categoria.

Fonte: Andrea Bruschettini (Foto di Andrea Bruschettini)

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]