19 Novembre 2019
[]
news

Obou, Bongiorni e Siragusa portano alla Toscana tre medaglie europee

25-07-2011 18:35 - news generiche
Delmas Obou (foto Giancarlo Colombo-FIDAL)
Una dieci giorni no-stop per l´atletica giovanile a livello europeo, e un bilancio ricchissimo di soddisfazioni per gli atleti toscani impegnati in maglia azzurra. Al termine infatti dei Campionati Europei juniores di Tallinn, preceduti dai Campionati europei under 23 di Ostrava, i giovani talenti della Toscana possono fregiarsi di tre nobilissime medaglie e di altre prestazioni di assoluto valore.
Il metallo più prezioso, l´oro, va al velocista pisano Delmas Obou (Fiamme Gialle/CUS Pisa Atletica Cascina) che ad Ostrava con i compagni della 4x100m (Tumi Basciani, Manenti) conquista il titolo continentale under 23, portando il testimone al traguardo da ultimo frazionista con il nuovo record italiano di categoria, 39"05. A suggellare la grande impresa anche la sua egregia prova individuale sui 100m, che lo ha visto protagonista in finale con il quinto posto in 10"59 (vento -1,5)
Un argento bellissimo va invece al collo della pisana Anna Bongiorni (CUS Pisa Atletica Cascina) e della valdelsana Irene Siragusa (Atletica 2005) che a Tallinn corrono la 4x100m due volte sotto il record italiano, prima 44"56, poi in finale 44"52, costringendo la Germania a spingersi al nuovo primato europeo (43"42) per aver la meglio sul quartetto azzurro (oltre alle due toscane, De Fazio e Hooper). Le due sprinter avevano corso anche la prova individuale sui 200m, con la pisana quarta nella propria batteria in 24"33 (-0,9) e la senese capace di arrivare al personale di 24"01, nonostante il forte vento contrario (-1,5), risultando la prima delle escluse dalla finale.
Stessa misura del terzo posto (il russo Zhelyabin) ma con un nullo in più, e così la grande prova del fiorentino Claudio Stecchi (Fiamme Gialle/Assi Giglio Rosso) nell´asta agli Europei under 23 si è fermata ai piedi del podio. Sicuramente un po´ di rammarico, ma il figlio d´arte (il padre Gianni era stato primatista italiano negli anni 80) segnando ad Ostrava il nuovo primato personale di 5,55m, ha mostrato di essere in costante crescita, confermando le qualità già emerse nel 2010, quando da juniores fu vice campione mondiale.
Tra i risultati da ricordare dei Campionati europei under 23, sicuramente la bella prestazione della mezzofondista pisana cresciuta nella Polisportiva Aurora, Federica Soldani (Assindustria Sport Padova), che nei 1500m ha chiuso decima la propria batteria con il nuovo personale di 4´20"48. Nei 100hs invece Giulia Pennella (Esercito/Audacia Record Roma) ha mostrato qualche incertezza nel passaggio di alcune barriere, arrivando a un normale 13"54(-0,2), prima delle escluse dalla finale e terza nella propria batteria. Mentre la fiorentina Camilla Fiorindi ha vissuto l´europeo da spettatrice come riserva della staffetta 4x100m, il compagno di squadra all´Atletica Firenze Marathon, il veneto Manuel Cominotto, ha terminato i 5000m diciassettesimo in 14´36"82.
Poca fortuna invece per gli altri ragazzi toscani presenti a Tallinn tra gli juniores.
Sperava forse in qualcosa di più il livornese Ivan Mach di Palmstein (Fiamme Gialle/Atletica Riccardi), ma nei 110hs, dopo il passaggio alle semifinali (14"04 in batteria), deve accontentarsi del quarto posto nella seconda semifinale in 14"00, corsa con forte vento contrario (-1,6). Luca Giangravè (CUS Pisa Atletica Cascina) nei 400hs, costretto alla corsia esterna, corre senza punti di riferimento finendo ottavo in batteria con 54"23, mentre nel disco Giacomo Grotti (Libertas Runners Livorno) ha chiuso venticinquesimo con 44,52m purtroppo lontano dal personale
Nel lungo femminile l´aretina Anna Visibelli (Atletica Firenze Marathon) arriva al primo tentativo a 5,80m, una buona misura, cui però non riesce ad aggiungere centimetri nei successivi salti, per una classifica complessiva che l´ha vista al nono posto. Mentre Filippo Bruschi (Atletica Firenze Marathon) ha coperto il ruolo di riserva della staffetta 4x100m, nei 10km di marcia Filippo Girardi (Atletica Livorno) è terminato diciassettesimo (46´00"41).

FOTO

Fonte: Andrea Bruschettini

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]