19 Settembre 2020
news

Salto con l´asta e prove multiple: la scuola Silvano Meconi sempre più fucina di campioni

23-01-2014 09:37 - news generiche
Il gruppo di lavoro della scuola Silvano Meconi
I campionati toscani di prove multiple, e gli imminenti tricolori di specialità, riportano alla ribalta un fiore all´occhiello dell´atletica toscana. La scuola salto con l´asta e decathlon "Silvano Meconi". La scuola festeggia nel 2014 il suo sesto anno di vita. Nacque alla fine del 2008 dall´esigenza di Riccardo Calcini e Gianni Stecchi di creare un ambiente di allenamento attrezzato e all´avanguardia per sviluppare un modello incentrato sulla ginnastica al corpo libero ed i grandi attrezzi da riportare nello sviluppo delle capacità atletiche. "Per fare ciò - racconta Calcini - creammo una associazione sportiva con l´aiuto di vari personaggi importanti del mondo dell´atletica fiorentina come Eugenio Giani, Cristina Scaletti, Renzo Avogaro e altri ex atleti. Con l´aiuto del comune di Firenze, della Fidal Toscana, Assi Giglio Rosso, Pro sport Firenze ci insediammo nella struttura indoor dello stadio Ridolfi e autofinanziandoci comprammo tutte le attrezzature necessarie per iniziare il nostro lavoro". Tra gli allievi un giovane Claudio Stecchi e pochi altri. Poi il progetto si è sempre più ampliato, incrementando il numero degli atleti, provenienti da un numero sempre maggiore di società e anche dall´estero. Ed è eloquente la foto del gruppo di lavoro della stagione in corso. "Il nostro percorso - conferma Calcini - ha avuto la supervisione e l´imprinting del grande maestro Vitaly Petrov, allenatore di Sergey Bubka, Yelena Isimbaieva e Giuseppe Gibilisco, che fin dall´inizio ci ha sostenuto ed aiutato in tutte le nostre iniziative. La collaborazione con Petrov ci ha dato la possibilità di organizzare due raduni di interesse mondiale, nei quali alcuni fra i migliori saltatori del mondo sono venuti ad allenarsi nell´impianto indoor Ridolfi".
La scuola di salto con l´asta e decathlon da quei giorni pionieristici ha macinato innumerevoli successi: come la medaglia d´argento di Claudio Stecchi ai Mondiali Juniores di Moncton, il record italiano di eptathlon di William Frullani e il suo sesto posto agli Euroindoor di Torino, il record italiano nel pentathlon di Francesca Doveri e la sua partecipazione agli Euroindoor di Torino e ai Mondiali assoluti di Daegu; e altri innumerevoli titoli italiani di salto con l´asta, decathlon ed eptathlon; inoltre la scorsa stagione Claudio Stecchi ha staccato il biglietto dei mondiali di Mosca onorando la maglia azzurra e distinguendosi in questa difficile competizione.
Attualmente la scuola ha catalizzato l´attenzione di un gran numero di giovani atleti della provincia e anche di altre regioni; si allenano sistematicamente nell´impianto Ridolfi rendendolo un centro di interesse nazionale per l´asta e il decathlon. La scuola si sta adoprando al massimo delle sue energie per formare dei buoni saltatori e atleti multipli nella speranza di trovare i nuovi campioni del futuro. Particolarmente interessante l´apporto di tecnici esterni, alcuni dei migliori specialisti provenienti da tutta Italia, come ad esempio il professor Canali, esperto posturologo della nazionale di ginnastica artistica, che è a fisicamente a Firenze per seguire gli atleti ogni due settimane."E´ doveroso - conclude Calcini - ringraziare il comune di Firenze, la Fidal Toscana e l´Atletica Firenze Marathon, che mete tra l´altro a disposizione la struttura che gestisce, per la possibilità che ci concedono nel proseguire questo entusiasmante percorso sportivo".


Fonte: Carlo Carotenuto

Realizzazione siti web www.sitoper.it