06 Dicembre 2019
[]
news

Tampere: Siragusa eurobronzo. Donetsk: Cuneo sesta, Chiappinelli 2° europeo

14-07-2013 17:18 - news generiche
Nelle foto Colombo per Fidal.it la 4x100 azzurra, Stecchi dopo la finale, la Bottini in gara
Una prestigiosa e di grande valore tecnico medaglia di bronzo per i colori toscani è arrivata oggi da Tampere, Campionati Europei Under 23. La staffetta azzurra 4x100 composta da Gamba, dalla senese Irene Siragusa, da Amidei e da Hooper è sul podio con il tempo di 43"86, nuovo record italiano Promesse (nel precedente c´pera un´altra toscana, la fiorentina Audrey Alloh, 44"08 di Gervasi-Salvagno-Arcioni-Alloh in Nazionale U23 a Debrecen 2007) e minimo per i Mondiali assoluti di Mosca, dietro di soli tre centesimi dalle favorite della Gran Bretagna mentre la Germania vince col nuovo record europeo di categoria (43"29).
Per la Siragusa portacolori dell´Atletica 2005 i festeggiamenti per la medaglia saranno, tra gli altri, in casa, sabato prossimo, nella tappa di Colle Val D´Elsa del Gran Prix Fidaltoscanaestate, proprio a casa sua, sul campo dove si allena. E già si stanno peparando festeggiamenti particolari.

Da Tampere arriva anche il settimo posto di Claudio Stecchi nel salto con l´asta. Il portacolori delle Fiamme Gialle Assi Giglio Rosso supera al primo turno i 5,30 poi fa tre nulli a 5,50 e la sua gara si ferma senza podio.

E´ 19esima Laura Bottini del Cus Pisa Atletica Cascina nella finale diretta dei 5000 metri in 16´55"38.

Da Donetsk, Mondiali Under 18, invece arriva il sesto posto (stesso piazzamento che nel triplo) di Benedetta Cuneo nel salto in lungo con 6,15 fatto all´ultimo salto con 0,6 metri al secondo di vento a favore in una finale di grande livello. La portacolori dell´Atletica Firenze Marathon fa meglio del 6,10 della qualificazione ma non meglio del personale di 6,23 che poteva in linea teorica valere una medaglia. Il bronzo infatti è stato vinto con 6,22, 6,21 per il quarto posto, 6,19 per il quinto, in una finale di grande livello.

Di grande valore anche il decimo posto di Yohannes Chiappinelli nella finale dei 3000 metri, dopo aver di nuovo battuto (e di quasi 12 secondi) il primato personale che aveva già migliorato in qualifica: corre in 8´27"76. Il portacolori della Montepaschi Uisp Atletica Siena, al primo anno nella categoria, è il secondo tra gli europei, battuto solo da un´atleta russo nella particolare e platonica ma significativa graduatoria.

Fonte: Carlo Carotenuto

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]