11 Novembre 2019
[]
news

Tricolori individuali: pioggia di titoli italiani per i toscani a Milano

27-07-2013 23:37 - news generiche
Pioggia di titoli italiani dall´Arena Civica di Milano dove oggi si è svolta la seconda giornata dei Campionati italiani individuali.

100m uomini - Dopo l´infortunio che gli aveva impedito di prendere parte agli Europei Under 23 vince il titolo italiano nella finale dei 100 Delmas Obou delle Fiamme Gialle / Cus Pisa Atletica Cascina in 10.37 (+0.9) per lo sprinter di origine ivoriana (che dal 1999 vive con la famiglia in Toscana), un centesimo più veloce del campione 2012 Fabio Cerutti, 10.38 come Simone Collio. Come la Hooper, anche l´allievo del tecnico Carlo Bastianini fa doppietta con il titolo Promesse raggiunto un mese fa a Rieti con il personale di 10.27.
Obou sarà anche argento nella 4x100 con le Fiamme Gialle in 40"70 insieme a Cerutti, Marani e Desalu, davanti al quartetto della Virtus CR Lucca (Marcell Jacobs Lamont, Vezio Bianchi, Marco Rizzo e Alessandro Orsi in 41"27).

5000 uomini - Stefano La Rosa (Carabinieri) si mette in tasca un altro titolo italiano, anticipando di mezzo secondo sul traguardo Michele Fontana. Il cronometro recita 14:11.34 per La Rosa e 14:11.88 per l´aviere, con Domenico Ricatti (Aeronautica) terzo in 14:12.41. Arriva quinto e affaticato Andrea Lalli (Fiamme Gialle), arrivato oggi dalla Giro di Castelbuono, che chiude in 14.22.72. La Rosa aveva vinto il titolo anche lo scorso anno (in 14´01"49) e anche due anni fa (in 14´02"29").
Nella stessa gara il quarto posto di Andrea Pranno del GP Alpi Apuane in 14´20"35.

Asta uomini - Titolo confermato per Claudio Stecchi (Fiamme Gialle / Assi Giglio Rosso), 5,50 alla terza. Il finanziere fiorentino entrato in gara a 5,20, era dovuto ricorrere al terzo assalto anche per superare il successivo 5,40. Rimasto da solo in pedana, l´azzurro, già selezionato per i Mondiali di Mosca insieme a Giuseppe Gibilisco, ha tentato di issarsi oltre i propri limiti (5,60 recentemente eguagliato a Rieti). Asticella posizionata a 5,65, ma il 22enne fiorentino deve rimandare l´appuntamento con il personale. Argento a Marco Bono (Aeronautica) 5,35 e bronzo a Matteo Rubbiani (Aeronautica) 5,30.

Martello donne - Assente la campionessa 2012 Silvia Salis che, per problemi di condizione, ha preferito chiudere anticipatamente la stagione, rinunciando anche ai Mondiali di Mosca, malgrado fosse in possesso del minimo di partecipazione. A Milano, quindi, primo lancio e discorso chiuso per Micaela Mariani. La martellista del CUS Pisa Atl. Cascina scaglia l´attrezzo a 63,14 e mette in cassaforte il titolo, producendosi in una serie tutta over 60 metri. Soddisfazione per la martellista toscana che vanta un allenatore d´eccezione come l´argento olimpico di Sydney 2000, Nicola Vizzoni e che due settimane fa era giunta nona all´Universiade di Kazan. Argento alla promessa Francesca Massobrio (CUS Torino), 61,49 e bronzo ad Elisa Palmieri (Esercito), 61,32.

100m donne - Non ha confermato il titolo vinto lo scorso anno ma è stata battuta da una grandissima Gloria Hooper (Forestale) reduce dai bronzi (200 e 4x100) agli Europei di categoria a Tampere. Audrey Alloh fa 11.59 ed è seconda. E´ invece quarta dopo Ilenia Draisci (Esercito/11.63) anche Irene Siragusa dell´Atletica 2005 che non si accontenta di essere arrivata in finale, che vive senza timore reverenziale da protagonista correndo in 11"69.
Sempre in fatto di velocità da segnalare al volo anche il quarto posto nella 4x100 donne della Toscana Atletica Empoli Nissan con Valentina Bandoni, Chiara Pazzagli, Lisa Francini e Silvia Nistri in 47"21.
Quarto posto nel disco anche per Anna Salvini (Cus Pisa Atletica Cascina) con 50,79.

Domani, domenica, la terza e conclusiva giornata, con diretta RaiSport dalle 19 alle 22.

Fonte: Carlo Carotenuto / Ufficio stampa Fidal

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]