15 Dicembre 2019
[]
news
percorso: Home > news > comunicati

Corse su strada, tasse gara e diritti di segreteria: il Consiglio della Fidal Toscana delibera in favore degli organizzatori e delle società. COMUNICATO n° 19-2009

23-12-2009 - comunicati
Non ci sarà un´ulteriore tassa per l´organizzazione di gare su strada di carattere regionale e provinciale, e non ci saranno allo stesso modo diritti di segreteria aggiuntivi rispetto alle quote indicate dalla Fidal Nazionale.
E´ questo in estrema sintesi il senso di quanto deliberato martedì 22 dicembre, praticamente all´unanimità, dal Consiglio Regionale riunito come sempre presso la sede del Comitato toscano FIDAL allo Stadio Ridolfi.
L´argomento principale all´ordine del giorno, che interessava infatti molte società organizzatrici di manifestazioni su strada in regione, è stato dibattuto dal Consiglio Regionale, addivenendo a una decisione equilibrata e pressoché unanime, che permette agli organizzatori di non appesantire economicamente il proprio operato e al contempo garantisce il giusto contributo alla promozione dell´attività di base.
Nella seduta dello scorso 18 dicembre, il Consiglio Nazionale FIDAL aveva infatti deliberato un importante aggiornamento alle Norme per l´organizzazione delle manifestazioni 2010, modificando l´articolo 5 - Norme per le corse su strada.
Tali norme prevedono l´applicazione di una quota aggiuntiva, rispetto alla tassa gara, che gli organizzatori di gare su strada classificate come "nazionali" e "internazionali", dovranno versare per ogni atleta classificato al competente Comitato Regionale. Al contempo è data facoltà a ciascun Comitato Regionale in merito alla possibilità di recepire tale norma anche per le gare su strada di carattere "regionale" e "provinciale".
Proprio su questo tema il Consiglio Regionale si è pronunciato, decidendo di non applicare la tassa aggiuntiva (quantificata in Euro 1 per ogni classificato) per le corse su strada, mezze maratone, e maratone di carattere regionale e provinciale organizzate da società toscane. Forte la motivazione che ha sorretto questa scelta visto che si è tenuto in debito conto "la valenza e l´importanza" delle corse su strada in Toscana; il loro radicamento nel territorio; la fattiva collaborazione costruitasi nel tempo con gli enti di promozione sportiva e le società; nonché il fatto che le corse su strada portano spesso l´atletica in luoghi sprovvisti di appositi impianti.
Per quanto concerne invece l´applicazione della tassa di un euro per ogni classificato delle corse su strada a carattere "nazionale" e "internazionale" (la cui disciplina è resa vincolante su tutto il territorio nazionale dal già richiamato regolamento nazionale, Norme per l´organizzazione delle manifestazioni 2010), è stato deciso che questa ulteriore entrata avrà una specifica destinazione nel bilancio regionale 2010 venendo "utilizzate per lo sviluppo dell´attività promozionale, dell´attività di preparazione tecnica degli atleti della regione delle categorie giovanili, nonché per il miglioramento dei servizi forniti agli organizzatori (Sigma, Self Crono e Gruppo Giudici di Gara)".
Anche per quanto concerne la possibilità lasciata dal regolamento nazionale ad ogni Regione di applicare Diritti di Segreteria aggiuntivi rispetto alle quote indicate dalla FIDAL nazionale, il Comitato toscano si è espresso a favore degli organizzatori, decidendo di non applicare ulteriori diritti di segreteria se non quelli già stabiliti su base nazionale.
Nella sezione sottostante sono riportati in allegato al Comunicato n. 19 della Fidal Toscana anche i documenti relativi alle Norme per l´organizzazione delle manifestazioni ed alle Quote Associative, Diritti di Segreteria e Tasse Gare, diramati dalla Fidal Nazionale.

COMUNICATO n° 19-2009


- TASSE APPROVAZIONE GARA - QUOTE AGGIUNTIVE ALLA TASSA di
- APPROVAZIONE GARE CORSE SU STRADA
- QUOTE DI ISCRIZIONE e TASSE OMOLOGAZIONE PERCORSI 2010
- NORME ORGANIZZAZIONE MANIFESTAZIONI 2010
Documenti allegati
Dimensione: 37,67 KB
Dimensione: 227,95 KB

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]