27 Ottobre 2020
news

Sei titoli italiani per gli atleti toscani ai Campionati italiani giovanili

20-06-2011 12:38 - news generiche
Elisa Magni (foto Federico Modica -FIDAL)
L´Italia è ottava al Campionato europeo per nazioni grazie al contributo di Alloh, Bazzoni, La Rosa e Vizzoni.
L´atletica leggera è in pieno fermento, e in questo week end si sono disputati due appuntamenti particolarmente attesi: i Campionati italiani juniores e promesse, e il Campionato europeo per nazioni.
Nell´importante rassegna di Bressanone, che assegnava i titoli nazionali under 20 ed under 23, ben sei sono stati i successi di atleti toscani o tesserati per club toscani, otto le medaglie d´argento e cinque quelle di bronzo.
Non sbaglia praticamente un colpo in questo 2011 l´ostacolista di San Miniato di Pisa, Giulia Pennella (Esercito), che, dopo i titoli indoor (assoluto e di categoria sui 60hs), centra anche il titolo italiano promesse correndo i 100hs in 13"29 (-0,2), conseguendo un primato personale che la proietta come una delle sicure protagoniste dei campionati italiani assoluti in programma a Torino nel prossimo week end.
Tre titoli giungono dai lanci, nella categoria promesse, con l´ennesimo successo per il massese Jonathan Pagani (Bruni Atletica Vomano Teramo) nel peso con 15,93m; dominio della livornese Elisa Magni (Atletica Livorno) nel martello con 59,93m e prima maglia tricolore per il lucchese Giacomo Puccini (Virtus Cassa Risparmio Lucca), che conquista il giavellotto con 67,36m.
La steffetta 4x100m maschile promesse regala il quinto alloro per la Toscana, esattamente alla Virtus Cassa Risparmio Lucca (Stefano Combi, Crishan Kalugamage, Marco Rizzo, Alessandro Orsi) che regola gli avversari in un ottimo 41"37. La sesta e ultima maglia tricolore la conquista l´aretina Letizia Marzenta (Audacia Record Roma) che nell´asta juniores sale fino a 3,70m.
Medaglie d´argento altrettanto significative e pesanti, come quelle conquistate dalla pisana Anna Bongiorni (Cus Pisa Atletica Cascina) che è seconda sia nei 100m juniores in 11"70, dopo aver fatto il personale in batteria, 11"68 (+1,3); che nei 200m, 23"96 (-0,5) dove sigla anche il nuovo primato regionale di categoria. Nel lungo anche l´aretina Anna Visibelli (Atletica Firenze Marathon) sale sul secondo gradino del podio, dopo aver saltato con vento nullo a 6,12m. Un ritrovato Ivan Mach di Palmstein (Fiamme Gialle), praticamente fermo per infortunio per tutto il 2010, ha intrapreso al meglio il 2011 lottando con il bergamasco Fofana nei 110hs juniores. Per adesso l´atleta di colore sembra avere la meglio, a suon di record italiani, mentre il livornese si è dovuto accontentare del secondo posto in 13"92 (+0.9).
Sorpresa nei 400hs juniores dove il massese Luca Giangravè (Cus Pisa Atletica Cascina) scende a 52"78 per conquistare uno splendido secondo posto dietro all´astro nascente della specialità, il piemontese Bencosme.
Le ultime medaglie d´argento giungono dalla categoria promesse, con il veneto Manuel Cominotto (Atletica Firenze Marathon) secondo nei 5000m in 14´27"28; con Gianlorenzo Ferretti (Atletica Firenze Marathon), secondo nel martello con 60,25m e nei 1500m con il talento di Federica Soldani (Assindustria Sport Padova), capace di chiudere in 4´30"17 dopo aver conquistato anche il bronzo negli 800m (2´10"89).
Oltre a questo piazzamento, altri 5 sono stati gli atleti in grado di salire sul gradino più basso del podio: Filippo Bruschi (Atletica Firenze Marathon) con 21"61 (-0,4) nei 200m juniores; Giacomo Grotti (Libertas Runners Livorno) con 50,21 nel disco juniores; Francesca Giorgetti (Atletica Firenze Marathon) con 12,43m nel triplo; Ann Caroline Danielsen (Atletica Firenze Marathon) con 1´03"09 nei 400 hs juniores e Lorenzo Cappellini (Atletica Firenze Marathon) salito a 2,12m nell´alto promesse.


Spostandoci a Stoccolma, dove nel week end si è disputato il Campionato europeo per nazioni, l´Italia ha riportato l´ottava piazza tra le dodici nazioni presenti, evitando così una ingloriosa retrocessione. Nel gruppo azzurro hanno ben figurato i toscani presenti.
Al sabato, la fiorentina Audrey Alloh aveva corso i 100m in 11"63 (-0,5), primato stagionale e decimo posto assoluto; poi con le compagne Grasso, Salvagno e Arcioni aveva concluso nell´identica posizione la staffetta 4x100m, 44"55. Alla domenica il tempo inclemente non ha permesso al capitano azzurro Nicola Vizzoni di esprimersi al meglio nella pedana del martello, costringendo tutti i concorrenti a rimanere ben sotto alle proprie migliori prestazioni. L´argento europeo di Barcellona ha chiuso comunque quinto con 74,47m. Nei 3000m, corsi anch´essi sotto l´acqua e a un ritmo tattico, il grossetano Stefano La Rosa è giunto settimo in 8´´05"70; mentre nella 4x400m femminile, ottima prima frazione della senese Chiara Bazzoni che assieme alle compagne (Spacca, Grenot, Milani) conclude al sesto posto in 3´30"11. Non ha invece gareggiato uno dei senatori del gruppo, il fiorentino Maurizio Checcucci, riserva della 4x100m.

I migliori atleti toscani si danno adesso appuntamento a Torino, dove nel prossimo week end si assegneranno le maglie tricolori assolute.

FOTO

Fonte: Andrea Bruschettini

Realizzazione siti web www.sitoper.it